Why Budapest

  • Bastione dei Pescatori
  • Parlamento
  • Piazza degli Eroi
  • Terme
  • Chiese e basiliche
In questo post vi parlerò della mia gita scolastica in una delle più belle capitali d’Europa (secondo me): Budapest!
Reading Time: 4 minutes

Budapest è stato il mio primo viaggio fuori Italia. Gita di classe del quinto anno. Dopo ben 12 ore di pullman siamo giunti finalmente a Budapest! 😍

Sinceramente l’idea di passare la mia ultima gita scolastica a Budapest non mi allettava ma è stata davvero una rivelazione: la pulizia delle strade, la gentilezza delle persone, la bellezza dei monumenti, cittadina ricca di arte e di storia. Insomma una meraviglia!! ❤

Ci siamo stati in primavera, verso marzo, cosa che consiglio per non morire di freddo durante in giro in battello sul Danubio e per sbarcare nella meravigliosa isola Margherita, piena di fiori e ciliegi 🌸

Per prima cosa voglio parlarvi del Parlamento di Budapest. Immenso. Ringrazio di aver avuto l’opportunità di poterlo visitare all’interno. Colore che primeggia: l’oro 💛

Budapest

La facciata principale si affaccia sulla riva del Danubio ma l’ingresso principale si trova sul lato opposto, sulla Piazza Kossuth. L’edificio parlamentare è, per dimensione, uno dei più grandi al mondo.  Incredibile! 😱

Click on the button to load the content from booking.

Load content

L’interno del Parlamento di Budapest è ricco di opere d’arte. Affreschi, arazzi, sculture, dipinti dei più importanti artisti ungheresi impreziosiscono le sale del Parlamento. 

Io consiglio assolutamente di visitarlo perché merita. Inoltre, è bellissimo vederlo la sera dal Danubio, tutto illuminato… è una visione bellissima!

Altro da vedere è il Bastione dei Pescatori, che si trova sulla collina del Castello. Questo belvedere che si affaccia sul Danubio e su Pest: da qui si può vedere anche il Parlamento in tutta la sua grandezza e lunghezza. Subito dietro il Bastione si trova la statua equestre di Santo Stefano, primo re ungherese.

Budapest

Inoltre bellissima è la Chiesa di Santo Stefano l’edificio religioso più grande dell’Ungheria ⛪. Le dimensioni della basilica sono imponenti e accoglie una delle reliquie più importanti del paese: la mano destra del re. È possibile anche salire su una delle sue torri, quella destra, dove si può godere di viste panoramiche impressionanti. Peccato che i professori non ce lo hanno permesso!!!

Come vi dicevo, molto suggestiva è l’isola di Margherita, raggiungibile solo col battello. Fiori, aiuole, infioriate, alberi di pesco e ciliegio fanno da contorno a questa bellissima isola. L’isola, che si estende per quasi 100 ettari è il polmone verde di Budapest. Un oasi per gli amanti della quiete e del riposo. Bellissimo anche farci un giro in bici 🚴


Altra attrazione è piazza degli Eroi, una delle piazze più importanti di Budapest. L’edificio più rappresentativo della Piazza degli Eroi è il Museo delle Belle Arti, uno dei migliori musei di Budapest. Vi consiglio di andarci la Mattia perché quasi priva di turisti, altrimenti pullula di gente e sopratutto di studenti. Le sue statue commemorano i leader delle sette tribù fondatrici d’Ungheria. Potete anche trovare la tipica scritta BUDAPEST in caratteri giganti.

Budapest

Infine, se volete rilassarvi, i bagni Széchenyi fanno al caso vostro. Sono tra i più importanti della città e si trovano nel cuore del parco Városliget, proprio vicino alla Piazza degli Eroi. Lo stabilimento prende il nome dal conte ungherese István Széchenyi, scrittore, teorico e politico, considerato uno dei più grandi statisti del paese. Dentro potete trovare varie piscine termali di vari gradi, all’aperto e al chiuso, bagni turchi e saune.

Budapest

Il mio tour si conclude qui ma ovviamente ce ne sono di cose da vedere e 5 giorni non bastano!! Tra l’altro camminando da un monumento all’altro abbiamo visto le scarpette lungofiume. Memoriale sull’Olocausto degli Ebrei di Budapest. Scarpette di bimbi, donne e uomini, adornate con fiori o ceri. Sono sessanta paia di scarpe dall’aria vissuta, che ricordano la moda degli anni ’40. E’ l’inquietante e triste memoriale in onore degli ebrei ungheresi che, nell’inverno del 1944-45, furono uccisi sulle rive del Danubio dai miliziani del Partito delle Croci Frecciate.

Avrei voluto vedere di più? Assolutamente sì: il castello di Sissi, la chiesta di Mattia, il castello di Buda, la sinagoga… son tutte cose che mi mancano purtroppo.

Vi consiglio anche di passare dal mercato centrale dove potete trovare tutte le prelibatezze del luogo e gustarvi un buon gulasch e un kurtoskalacs, buonissimo dolce ungherese!

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...


Post Author: Alessiacrd95 |

Hello everyone! I'm Alessia from Florence! Passionate about travel and photography. In love with Italian beauties, from the sea to the mountains, but I don't miss trips abroad. Let's travel together!

Leave a Reply

We are glad you have chosen to leave a comment. Your email address will not be published. Required fields are marked with *. Please keep in mind that comments are moderated according to our comment policy. Register here to publish your comments instantly.